IMG 9861
...
6 Settembre Set 2016 0941 2 months ago

Le Cave di Candoglia, sorgenti del Duomo

Gli operai della Veneranda Fabbrica operano quotidianamente per mantenere l’intera area, di grande importanza, in piena pulizia e decoro


Le immagini di questa gallery fotografica sono state scattate a Candoglia, all’interno dell’area di proprietà della Veneranda Fabbrica, lì dove nella pietra di questa montagna predestinata ha avuto inizio e continua a eternarsi l’infinito racconto del Duomo di Milano.

Le Cave di Candoglia si trovano all’interno del Parco Nazionale della Val Grande, area naturale protetta istituita nel 1992 ed ampliata nel 1998, comprendente appunto l'intera Val Grande, la laterale Val Pogallo e parzialmente le valli Vigezzo, Cannobina, Ossola ed Intrasca.

Ci troviamo all’imbocco della Val d’Ossola, dove lo scintillio delle nevi e le cime dorate circondano questo luogo in cui risuona costante da quasi sette secoli il rumore degli operai e degli scalpellini della Veneranda Fabbrica, divenuto così familiare per tutti gli ossolani da non poterne più fare a meno. Un’area di grandissima importanza storica e naturalistica, che il Parco Nazionale protegge nel nome di tutta la comunità.

Quello che non tutti sanno è che a Candoglia gli operai della Veneranda Fabbrica operano quotidianamente non solo per la coltivazione e l’estrazione del marmo destinato al Duomo, ma per mantenere l’intera area di pertinenza in perfetta pulizia e decoro.

Strade, sentieri, parapetti, pulizia boschiva e non solo: questo è anche il lavoro della Fabbrica all’interno delle sue Cave. Un segno concreto di attenzione all’ambiente che vuol essere innanzi tutto una forma di rispetto nei confronti di tutti coloro che su questa montagna si sono avvicendati di generazione in generazione per incidere nel marmo e nella storia il grande miracolo della Cattedrale e che tra queste cime hanno vissuto mettendo la propria arte ed il proprio sapere al servizio del Monumento.