Archivio Josquin Des Près 1
...
20 Ottobre Ott 2016 1548 one month ago

Josquin des Prés e la Cappella Musicale del Duomo: un racconto in musica

Una pagina di storia da riscoprire, “Jusquino de Frantia” fu cantore molto apprezzato in Duomo tra il 1469 ed il 1472

In oltre sei secoli di cammino, la Cappella Musicale del Duomo di Milano ha incontrato sul proprio sentiero grandi maestri che hanno saputo prima di tutto mettersi in ascolto delle emozioni e delle attese del popolo milanese, dando voce alla preghiera corale di una comunità riunita attorno al suo primo simbolo: la Cattedrale. Attraverso la purezza della voce dei suoi pueri cantores, essa innalza incessantemente dal 1402 un inno di lode e di ringraziamento.

Vogliamo oggi ripercorrere un’altra pagina del grande racconto della Cappella Musicale, incrociando la straordinaria figura di Josquin des Prés.

Josquin des Prés fu infatti cantore molto apprezzato della Cappella dal luglio 1469 al dicembre 1472, con il nome di “Jusquino de Frantia” e con l’appellativo di biscantor. Passò poi alla Cappella degli Sforza dove rimase fino al 1479, per poi proseguire la sua attività a Roma, alla corte francese di Luigi XII, a Ferrara e quindi nuovamente oltralpe, a Condé sur l’Escaut, dove morì nel 1521. Compose musica sacra, fra cui alcune messe e musica profana, soprattutto frottole, ma la sua principale produzione ebbe come protagonista il mottetto, che grazie alla sua opera acquistò una dignità di prim’ordine.

Sia nei mottetti che nelle messe, Josquin des Près fu padrone assoluto della scrittura polifonica ed è bello pensare che proprio grazie alla sua esperienza in Duomo si debba la sua formazione e l’incontro con la musica italiana, che tanto contribuiranno alla sua maestria.

A testimonianza di questa presenza breve ma significativa, nel Liber Capelle Franchini Gaffurii nell'Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, diario di Milano giorno per giorno dal 1387 e scrigno preziosissimo di tesori, sono trascritte tre sue messe, un’Ave Regina a 4 voci, un Sancti Spiritus adsit a 4 voci, un’Ave Maria a 4 voci e delle laudi a S. Caterina a 4 voci.