0
Diario dei Cantieri

Il ponteggio che a 60 metri di quota sfida il futuro

23 Maggio Mag 2017 1601 23 maggio 2017
...

23 maggio 2017

Una giornata importante per i Grandi Cantieri della Veneranda Fabbrica: lunedì 22 maggio, dopo diverse prove a terra, è stato innalzato il grande ponteggio di circa 18 metri di diametro che permetterà di intraprendere il restauro del Tiburio Interno del Duomo.

Prova

Per intraprendere l’intervento, sono stati necessari due mesi di studio, anche partendo dai documenti conservati nell’Archivio della Veneranda Fabbrica

Le operazioni, iniziate alle ore 7.00 del mattino, si sono svolte per l’intero arco della giornata, sotto lo sguardo delle migliaia di fedeli e visitatori che hanno varcato le soglie della Cattedrale. Dopo aver montato la struttura nell’area prospicente l’Altare Maggiore, il grande impalcato è stato lentamente sollevato fino a sessanta metri di quota.

Il Direttore dei Cantieri Ing. Francesco Canali racconta, nel video qui di sotto, la complessità del progetto.

2

Il ponteggio ha un peso di quasi 4 tonnellate

La struttura, a forma di croce, è stata agganciata ai quattro “inviti” del ponteggio esterno del Tiburio, attraverso i quattro finestroni e sarà necessario per intraprendere il restauro interno dello stesso, in particolare con operazioni di pulitura e consolidamento.

Questo intervento, importante capitolo del grande restauro della Guglia Maggiore, durerà circa due anni. Continuate a seguirne lo straordinario racconto attraverso il Diario dei Cantieri.

Photogallery (1)
Photogallery (2)