0Nnn
28 Marzo Mar 2018 1930 5 months ago
...

In Duomo la "Passione secondo Giovanni", il 28 marzo la grande musica di Bach per la Pasqua

Appuntamento con l’Ensemble laBarocca de laVerdi diretta da Ruben Jais. Ingresso libero fino a esaurimento posti

Mercoledì 28 marzo 2018
ore 19.30
Duomo di Milano

LA PASSIONE SECONDO GIOVANNI
di Johann Sebastian Bach

per soli, coro e orchestra (BWV 245)

un evento offerto alla città da
Veneranda Fabbrica del Duomo -  Comune di Milano -  laVerdi

Ensemble laBarocca
Direttore, Ruben Jais

Coro Sinfonico laVerdi
Direttore, Erina Gambarini

Introduce 
Armando Torno

Ingresso libero fino a esaurimento posti a partire dalle ore 19.00

Dopo il grande successo registrato lo scorso anno in Cattedrale con la Passione secondo MatteoEnsemble laBarocca con il Coro Sinfonico de laVerdi, diretti rispettivamente da Ruben Jais ed Erina Gambarini, propongono in Duomo la Passione secondo Giovanni di Johann Sebastian Bach per soli, coro e orchestra, mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 19.30 (con ingresso libero fino a esaurimento posti a partire dalle ore 19.00).

Un evento di grande suggestione ed importanza per la città, in preparazione alla Pasqua: un’occasione unica, grazie alla collaborazione tra Veneranda Fabbrica del DuomoComune di Milano e laVerdi, per ascoltare una delle pagine più intense della musica sacra di ogni tempo, nel cuore di quel Monumento che più d’ogni altro è in città domus e luogo di incontro e di preghiera per tutti i cittadini e visitatori che quotidianamente ne vivono la bellezza.

Protagonisti dell’esecuzione saranno Bernhard Berchtold (Evangelista), Camille Poul (Soprano),Pascal Bertin (Alto), Fernando Guimarães (Tenore), Lars Johansson Brissman (Baritono), Simon Schnorr (Baritono) e Lukáš Zeman (Baritono).

La Passione secondo Giovanni, una delle pagine più intense della musica sacra di ogni tempo, rappresentata per la prima volta nel 1724, racconta in modo magistrale la Passione di Cristo attraverso le parole dell’evangelista Giovanni, dall’arresto di Gesù nell’orto del Getsemani fino alla deposizione nel sepolcro. La composizione ha un rapporto intimo con il testo religioso e un’architettura che fa delle simmetrie formali, degli equilibri sonori e della sobrietà del canto i suoi punti di forza, talvolta eguagliati e di rado superati da altri lavori bachiani, sia vocali sia strumentali.

Un evento importante per riflettere sul più grande mistero della storia umana, lasciandosi guidare dalle armonie e dalle suggestioni suscitate dalla musica di Bach.

Al fine di agevolare i controlli delle autorità di Pubblica Sicurezza ai varchi di accesso, si invitano gli spettatori ad essere collaborativi con le stesse, svuotando le tasche da oggetti metallici e aprendo le borse. Si informa che non è possibile accedere in Cattedrale con caschi, oggetti di vetro e valigie.

Si consiglia di non portare all’interno della Cattedrale borse voluminose.

Per informazioni:
+39.02.72023375
info@duomomilano.it

_

PER LEGGERE ED ASCOLTARE LA “PASSIONE SECONDO GIOVANNI” DI BACH, MARTEDÌ 27 MARZO 2018 ALLE 18.00 UNA CONFERENZA ALL'AUDITORIUM DI MILANO 

La “Johannes-Passion” rappresenta una delle più alte espressioni della spiritualità luterana. Al tempo stesso, rappresenta un momento cruciale nella storia creativa ed esecutiva di Bach alla Thomaskircke di Lipsia. In questa luce verranno ripercorse la storia ed il significato della composizione.
Ne parlano Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo di Milano e Laura Nicora, martedì 27 marzo alle ore 18.00 presso il Foyer della balconata dell’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo. L’ingresso alla conferenza, introduzione all’esecuzione che si terrà il prossimo 28 marzo in Duomo, sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per informazioniwww.laverdi.org.