Cappella Musicale Del Duomo Musical Chapel Of The Duomo
...
27 Luglio Lug 2017 0904 26 days ago

La giornata dei pueri cantores del Duomo

Come avviene la preparazione e l’attività dei fanciulli cantori della Cappella Musicale

Tutte le strade di Milano portano al Duomo? Certamente è assai curioso notare come, sebbene la Cattedrale sia la sede del “servizio liturgico” della Cappella Musicale, il luogo dove avviene la formazione umana e musicale dei suoi pueri cantores sorga proprio sulla Darsena, quasi a suggerire un inevitabile intreccio di questo lungo racconto di fede e di arte con quello senza tempo della strada d’acqua verso il Monumento, che per secoli ha permesso al prezioso marmo di Candoglia di nutrirlo. Allo stesso modo, la Cappella Musicale, la più antica istituzione culturale milanese, attiva ininterrottamente dal 1402, nutre di armonia e di bellezza il Duomo ogni volta che è chiamata a svolgere il suo alto compito: avvicinare l’uomo al trascendente attraverso il canto.

La Scuola “Franchino Gaffurio”, sezione staccata ad ordinamento musicale dell’Istituto Comprensivo Statale «Thouar-Gonzaga», comprendente la IV e V classe della primaria e le tre classi della scuola secondaria di primo grado, adempie non facile compito di formare i pueri cantores.

La scuola impegna i ragazzi dalle ore 8.30 alle ore 17.30 circa, sommando alle ore dell’istruzione scolastica quelle dedicate alla preparazione musicale; quest’ultime occupano generalmente due ore quotidiane: solfeggio, canto, prove (il venerdì insieme al coro delle voci virili) e l’apprendimento di uno strumento quale organo o pianoforte. L’insegnamento della musica e del canto è integrato dalla conoscenza dei vari riti, dal significato dei salmi, delle preghiere e degli inni che costituiscono i contenuti del servizio liturgico della Cappella nella Cattedrale. I ragazzi sono così affidati alle cure del Maestro di Cappella, del Vice Maestro, dell’Organista Titolare del Duomo e del Secondo Organista Titolare.

In pratica, il vero nucleo operativo dei pueri è costituito dai fanciulli di quinta elementare e delle tre classi medie, poiché quelli di quarta elementare hanno bisogno di quasi un anno di preparazione, mentre alcuni di terza media spesso entrano della fase di cambiamento della voce. E tutt’altro che lieve è l’impegno richiesto ai ragazzi: la Cappella deve infatti essere presente in Duomo tutte le domeniche e le festività religiose infrasettimanali, spesso anche nei vespri solenni del pomeriggio.

Ogni presenza in Duomo della Cappella comporta un impegno pari a quello di un concerto (trascrizione delle partiture secondo le varie “voci”, preparazione, prove ed esecuzione), anche perché è grande merito e tradizione della Cappella rinnovare continuamente i propri programmi musicali, attingendo anche al grande patrimonio custodito all’interno dell’Archivio della Veneranda Fabbrica, che si arricchisce anno dopo anno con le nuove composizioni dei propri maestri.

Oltre a svolgere il servizio liturgico, negli ultimi anni la Cappella si è esibita in numerosi concerti, in Italia e all’estero. Tra i più significativi, ricordiamo nel 2010 l’esecuzione dell’opera di Maurizio Fabrizio Everyman, con Mango, Valente e Branduardi; nel 2012 ha accompagnato col canto diverse celebrazioni presiedute da Papa Benedetto XVI nell’ambito del VII incontro mondiale delle famiglie; nel 2013 ha accompagnato la Diocesi ambrosiana all’udienza in San Pietro con Papa Francesco e ha partecipato al ciclo di eventi del festival MiTo eseguendo la prima del Magnificat di Leonardo Schiavo, opera vincitrice del Concorso Internazionale di Composizione di Musica Sacra, indetto dalla Veneranda Fabbrica Nel 2014, con la Cappella Musicale Pontifica Sistina, ha cantato alla Santa Messa di Beatificazione di Papa Paolo VI, al termine della quale ha ricevuto il saluto di Papa Francesco. Nel 2014, il Coro Virile della Cappella Musicale è stato impegnato in una lunga tournée che ha toccato dieci città del Giappone, riscuotendo un grandissimo successo.

Nel 2016, la Cappella Musicale ha inoltre inciso Cantate cum Jubilo, registrazione inedita di una serie di brani del proprio repertorio realizzata in esclusiva per il periodico “Amadeus”. Nel 2017, dopo aver animato l’incontro di Papa Francesco in Duomo con il clero e la vita consacrata della Diocesi, nel mese di maggio è stata protagonista di una fortunata tournée in Germania, con due concerti nella Chiesa di San Cornelio a Dülken (vicino a Düsseldorf).