Museo del Duomo

Museo del Duomo

Info e Accessibilità

Il Museo del Duomo ha sede in Piazza del Duomo 12, all’interno di Palazzo Reale.

È aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00 (ultimo biglietto: ore 18.00), escluso il mercoledì.

Il biglietto di ingresso consente di visitare anche la Chiesa di San Gottardo in Corte, a cui è possibile accedere direttamente dal Museo.

Scopri i tesori del Duomo

Il Patrimonio

La visita al Museo del Duomo è una tappa imprescindibile per conoscere la secolare storia costruttiva del Monumento simbolo di Milano. Il suggestivo percorso espositivo consente di ammirare manufatti e opere d’arte di varie epoche, spesso collocate ad altezze vertiginose.

 

Il Museo racconta una storia che dura da oltre seicento anni e nel corso del tempo è stato protagonista di tre importanti allestimenti. Da sempre collocato nelle sale al piano terreno di Palazzo Reale, il Museo fu aperto al pubblico nel 1953, con un allestimento curato da Ugo Nebbia; nel 1974 questo nucleo originario è stato ampliato e progressivamente riallestito sotto la direzione di Ernesto Brivio. Nei primi anni Duemila, nell’ambito dei lavori di ristrutturazione che hanno interessato Palazzo Reale, il Museo è stato chiuso e interamente riprogettato da Guido Canali, tornando ad accogliere visitatori e turisti nel 2013.
Con i suoi oltre 2.000 mq ad oggi visitabili, il Museo è stato ampliato e arricchito in rapporto al paziente lavoro di sostituzione delle opere ammalorate che, per motivi conservativi e in particolare dopo le vicissitudini della guerra, sono state rimosse dalla Cattedrale.

Il percorso di visita si apre con il Tesoro della Cattedrale, di proprietà del Capitolo Metropolitano. Si continua poi raccontando cronologicamente la storia costruttiva del Duomo, con una varietà di opere davvero sorprendente: le statue, le vetrate, i dipinti, gli arazzi, i modelli architettonici, le terrecotte e i gessi.
Tutte testimonianze originali provenienti dal Monumento.

 

Ciò che emerge con più forza è la coralità dell’impresa che ha portato alla costruzione del Duomo, un lavoro secolare a cui hanno partecipato artisti più o meno famosi, nonché differenti botteghe pronte a collaborare per il medesimo fine, la decorazione della Cattedrale, pur parlando linguaggi artistici differenti. Ecco dove risiede la peculiarità del Museo del Duomo, che è oggi un luogo vivo, tutto da scoprire per conoscere la storia del Monumento e l’incessante lavoro della Veneranda Fabbrica.

 

Punto di partenza imprescindibile per lo studio del Duomo, il Museo propone al pubblico iniziative di approfondimento e valorizzazione culturale, raccontandosi attraverso l’attività dei Servizi educativi della Fabbrica, impegnati con le scuole in un intenso calendario di visite guidate, ma non solo. È luogo di inclusione per visitatori e famiglie, grazie ai laboratori organizzati in Aula Didattica e alle mostre temporanee allestite presso la Sala Gian Galeazzo.