Diario 0
Diario dei Cantieri

Grandi Cantieri, gli Interventi sugli archi rampanti

18 Novembre Nov 2016 1541 18 novembre 2016
...

18 Novembre

Sul lato sud della Cattedrale, in prossimità della facciata, tutti i cittadini e i visitatori possono notare diversi ponteggi, segno della prosecuzione degli interventi sugli archi rampanti.

Gli archi rampanti, considerati da Viollet-le-Duc “l’espressione più schietta ed energica” delle cattedrali medievali hanno generalmente la funzione di contrastare la spinta delle volte ogivali delle navate. In Duomo, sul lato sud, essi non hanno una funzione prettamente statica, ma piuttosto rispondono alla coerenza del disegno e assolvono la funzione di canalizzare lo scarico delle acque piovane, trasportate direttamente dalle coperture ai doccioni.

2

Un operaio della Veneranda Fabbrica al lavoro su uno degli archi Un operaio della Veneranda Fabbrica al lavoro su uno degli archi

1

L'intervento su uno degli archi rampanti visto da un ponteggio

3

Il nuovo e sempre antico marmo di Candoglia

Gli interventi stanno interessando gli archi AR1, AR2, ar1, così indicati seguendo la codifica strutturale da sempre utilizzata dalla Veneranda Fabbrica, laddove le lettere maiuscole di tali sigle corrispondono agli elementi architettonici superiori e quelle minuscole a quelli inferiori.

Photogallery (1)
Photogallery (2)
Photogallery (3)

Gran parte degli archi rampanti posti sul lato sud furono messi in opera nel corso del XIX secolo, ma il loro aspetto fu già definito dalla Fabbrica nel ‘400.

Photogallery (4)
Photogallery (5)