Edizioni it en

LETS GO! di FONDAZIONE CARIPLO per l’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo

Un contributo importante per la prosecuzione delle ordinarie attività di consultazione e ricerca nel 2020

IMG 2991 Edited
21 Ottobre Ott 2021 1740 21 ottobre 2021

Come per tutti i luoghi di cultura, il tempo del Covid-19 è stato anche per l’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano un tempo difficile ma allo stesso tempo un’occasione. Innanzitutto l’occasione di rendersi conto - una volta di più - che gli archivi sono fatti per essere aperti, studiati, consultati e raccontati. Le carte conservate tra i lunghi scaffali, che nel nostro Archivio ripercorrono oltre sei secoli di storia del Duomo e della città, non sono immobili reliquie di un passato lontano, ma vivaci testimoni di una storia che continua, che ci provoca, ci insegna e ci illumina nel nostro cammino presente.

La chiusura della consultazione al pubblico, nei momenti più duri della pandemia, è stato un atto tanto dovuto quanto sofferto e la gioia della riapertura, per quanto contingentata, è stata grandissima.

Ma anche nei momenti di apparente silenzio e stasi l’Archivio non si è fermato. Da remoto tanti ricercatori hanno potuto proseguire i propri studi, grazie all’assistenza degli addetti che hanno attivato tutti gli aiuti possibili, mediante la condivisione di materiale e di esperienza. Il lavoro ordinario di assistenza all’attività della Fabbrica, di studio e di ricerca non si è mai arrestato ed è riuscito anche ad arrivare lontano, oltre l’ombra delle splendide guglie, attraverso numerose iniziative di narrazione digitale. Con i webinar abbiamo raggiunto un pubblico diversificato, dalle scolaresche agli appassionati di fotografia, dai milanesi che chiusi nelle proprie case sognavano di tornare presto a vedere la Madonnina fino a chi, a tanti chilometri di distanza, non l’aveva ancora mai vista dal vero.

Tutte queste attività sono state possibili anche grazie al bando LETS GO! di Fondazione Cariplo, per preservare i servizi resi dagli enti di Terzo Settore negli ambiti di intervento delle aree Ambiente, Arte e Cultura e Servizi alla Persona. Il contributo è stato emesso con la specifica finalità di dare continuità all’attività ordinaria dell’ente garantendo l’adeguamento e la prosecuzione di servizi messi a rischio per effetto delle conseguenze causate dall’emergenza Covid-19.