Edizioni it en

Il Chatbot di Gian Galeazzo dà il benvenuto ai visitatori del sito del Duomo di Milano

Un nuovo curioso e funzionale servizio per migliorare il servizio di accoglienze e informazioni online

Desktop Chatbot
3 Febbraio Feb 2021 0900 03 febbraio 2021

Un curioso e funzionale servizio accoglie da oggi tutti i visitatori del sito ufficiale del Duomo di Milano (meta di oltre un milione di utenti unici all’anno): a dare il benvenuto a tutti coloro che accedono al portale ufficiale della Cattedrale, è il chatbot di LiveHelp® dal volto di Gian Galeazzo Visconti, signore di Milano sul finire del XIV secolo. Un omaggio a colui che diede impulso ai lavori di edificazione del Duomo nel lontano 1386, istituendo l’anno successivo la Veneranda Fabbrica, ente che da quasi 634 anni custodisce il Duomo con responsabilità e spirito di servizio, portandone avanti ancora oggi l’incessante attività di restauro.

Esattamente come la statua raffigurante san Giorgio, rappresentato con le sembianze di Gian Galeazzo, accoglie da secoli cittadini e visitatori dall’alto della prima guglia del Duomo, così grazie al digital, il duca rivive idealmente oggi come simpatico chatbot sul sito ufficiale della Cattedrale, cui è possibile rivolgere domande e richieste di informazioni.

Obiettivo del Chatbot è di essere il primo touchpoint per i visitatori del sito, automatizzando le conversazioni con gli utenti, sia in lingua italiana che in inglese, permettendo comunque un passaggio diretto all’operatore del Duomo Info Point per la gestione delle richieste più complesse.

Nel continuo impegno a migliorare il proprio servizio di accoglienze e informazioni, rendendolo sempre disponibile a tutti i fedeli, i donatori e i visitatori provenienti da molteplici Paesi nel mondo, nonché in un’ottica di efficientamento operativo, la Veneranda Fabbrica del Duomo ha voluto supportare gli operatori del proprio ufficio informazioni aiutandoli a concentrare il focus sulle richieste di valore più alto e ampliando gli orari di supporto e assistenza ai clienti. Tutto ciò è stato reso possibile dal modello Livehelp®, grazie al quale le FAQ vengono gestite proprio attraverso il Chatbot.

Il Chatbot - Gian Galeazzo, attivo in prova dagli inizi di dicembre, ha fino a ora gestito circa 1500 richieste.

Per fare qualche esempio, tra le richieste più curiose e più cliccate dagli utenti, si registrano quesiti riguardanti la visita al Duomo (es. Vorrei organizzare una visita guidata, Vorrei regalare dei biglietti o una visita guidata, Il Duomo è aperto durante il lockdown?), la partecipazione alla vita liturgica della Cattedrale (es. Quali sono gli orari delle messe?), il sostegno ai progetti di raccolta fondi (es. Posso donare a nome di un’altra persona?, Se effettuo una donazione, è vero che posso ricevere un pezzo di marmo?) o la partecipazione a attività e iniziative della Veneranda Fabbrica (es. Cos’è la Duomo Card e come posso acquistarla?, Se effettuo una donazione per l'organo, posso partecipare ai concerti?).

L’analisi degli argomenti permette un costante aggiornamento dei quesiti per dare un servizio sempre più puntuale e attento.

LiveHelp® è stata scelta sia per l’affidabilità, la flessibilità e la sicurezza della sua tecnologia, che per la disponibilità di un team competente di consolidata esperienza nelle Operations e nel Marketing che ne fanno l’abilitatore tecnologico ideale.

________________________________________________________________________________

LiveHelp® è la piattaforma di Digital Customer Service che permette di offrire la migliore esperienza di caring, soddisfando obiettivi di vendita e assistenza e creando relazioni forti con i clienti in ogni business e in un’ottica omincanale.

È una soluzione completamente italiana nata nel 2001 dall’intuizione dei due soci fondatori – Valentina Trevaini e Alessandro La Ciura – che per primi in Italia hanno creduto e investito nelle potenzialità della chat al servizio delle aziende diventando anche autori best seller su Audible con l’audiolibro “La chat aziendale per un business di successo”.

Dopo l’invenzione della chat, la soluzione si è arricchita, sempre anticipando i tempi, con moduli di Video Chat, Ticketing, Push Notification e di Intelligenza Artificiale con LiveBot, il motore conversazionale in grado di comprendere il significato del linguaggio naturale e contestualizzare le domande poste dagli utenti grazie alla funzione “ambiti e contesti”. Funzione che permette a LiveBot di essere ad oggi l’unico chatbot a gestire in modo intelligente le ambiguità semantiche della conversazione.

LiveHelp® si integra con le principali piattaforme Social e di Messaggistica Istantanea (Facebook Messenger Telegram e WhatsApp), i più popolari Smart Speaker (Alexa e Google Home) fino ad arrivare alla Vocal Chat ed al Virtual Agent basati rigorosamente su tecnologie vocali.

LiveHelp® ha oggi all’attivo un turn over di circa € 1,5ML con un organico di 12 risorse, 2ML di contatti/mese gestiti e un parco clienti di grandi dimensioni (circa 200) riconducibili ad industry con specificità completamente diverse tra loro (Telco, Utility, Turismo, Ecommerce, Health, Retail), a conferma della valenza cross delle soluzioni proposte.